Risolvere l’ ipermetropia dei bambini con le lenti a contatto.

Che cosa è l’ ipermetropia

L’ ipermetropia è una ametropia per cui l’ immagine dell’ oggetto osservato si forma dopo la retina perché l’ occhio è più corto o meno potente del normale.

Nell’ occhio ipermetrope non c’ è la messa a fuoco del fascio di luce sulla retina nel punto di convergenza, quindi si forma un disco di confusione che crea una visione offuscata.

Il soggetto ipermetrope sfuoca e sforza quando legge, mentre vede abbastanza bene da lontano perché accomoda il cristallino ed aumenta la gradazione oculare.

L’ accomodazione continua provoca l’ affaticamento visivo, quindi è facile che a fine giornata gli ipermetropi lamentino stanchezza e mal di testa.

Bambini ipermetropi

L’ ipermetropia può insorgere anche nei bambini, anche se nei primi anni di vita è fisiologico essere ipermetropi.

Non esiste un’ età precisa in cui un bimbo diventa ipermetrope e non esiste uno sviluppo uniforme dell’ ipermetropia, che nella crescita può aumentare, stabilizzarsi e a volte diminuire. Ma come ci accorgiamo se un bambino è ipermetrope?

Di solito i bimbi ipermetropi sono stanchi e accusano affaticamento visivo e mal di testa a fine giornata, per via dell’ accomodazione continua. Il loro sistema accomodativo è molto elastico, ma lo sforzo prolungato per mettere a fuoco da lontano a cui si aggiunge quello per vedere bene da vicino provoca fastidi soprattutto alla sera.

Se con un’ ipermetropia bassa il fastidio è abbastanza tollerato, con un’ ipermetropia alta lo sforzo visivo è maggiore, di conseguenza è più facile avere una visione offuscata e il mal di testa, non solo alla sera ma anche durante il giorno.

Se il bambino legge con difficoltà o dice che la visione  sfuoca in alcune circostanze, come dopo aver fatto i compiti o a fine giornata, si può ipotizzare un’ ipermetropia.

Correggere l’ occhio ipermetrope è importante per proteggere la vista del bimbo, permettendogli di vedere bene e svolgere le sue attività senza problemi. Una soluzione possibile per correggere l’ ipermetropia dei bambini è usare le lenti a contatto.

Lenti a contatto per bambini ipermetropi

Se il bambino ipermetrope pratica sport, non ama gli occhiali o vuole una visione libera da ingombri, le lenti a contatto sono una soluzione ottima. Queste lenti a contatto hanno una gradazione sferica positiva e correggono l’ ipermetropia rilassando gli occhi.

Il vantaggio di questa soluzione è quello di far sentire il bimbo più libero e sereno quando fa sport o gioca all’ aperto, inoltre non tutti i bambini sopportano di vedersi con l’ occhiale, perciò la lente a contatto risolve anche il problema estetico oltre al difetto visivo.

Un compito importante del contattologo è quello di far capire al bimbo e ai genitori l’ importanza dell’ igiene nella gestione delle lenti a contatto. L’ occhio ipermetrope è corretto perfettamente dalle lenti a contatto sferiche positive, che esistono giornaliere o mensili.

Di solito ad un bimbo si consigliano quelle giornaliere perché sono più facili da usare e non hanno bisogno della manutenzione, ma se il bambino le usa molto e si trova bene conviene passare a quelle mensili, vista anche la facilità della manutenzione. La pulizia delle lenti quindicinali o mensili è bene che avvenga con l’ aiuto dei genitori, vista la sua importanza per evitare complicazioni nel tempo.

Di sicuro usiamo le lenti morbide, che sono realizzate con materiali hydrogel o silicone-hydrogel, perciò sono assolutamente sconsigliate le lenti rigide.

Basta disturbi visivi! Contattaci per una consulenza

About the Author: Ottica Bianchi Lucia

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *