Le lenti Miyosmart per contenere la progressione miopica.

L’ aumento della miopia nel mondo

Gli studi, le statistiche e le previsioni indicano che nel 2050 il 50% della popolazione mondiale, ossia la metà, sarà miope. Il 10% di loro avrà una miopia alta, maggiore di 6 diottrie. Se una miopia bassa non crea particolari problemi, una molto elevata aumenta il rischio di patologie oculari come la maculopatia, il distacco della retina e il glaucoma.

Queste patologie possono portare all’ ipovisione e alla cecità. Considerando i grandi numeri su scala mondiale, l’ aumento delle patologie legate alla miopia produrrà un grande sovraccarico sul sistema sanitario. L’ aumento delle persone miopi dipende dal cambiamento delle abitudini visive degli ultimi anni.

Passare più tempo al chiuso e meno all’ aperto e usare molto i dispositivi digitali, sono comportamenti che favoriscono lo sviluppo della miopia. Questo è particolarmente evidente nei bambini e negli adolescenti. Infatti da quando ogni bimbo o ragazzino ha uno smartphone, la percentuale di miopi è aumentata e continua ad aumentare.

Per questo gli esperti consigliano soprattutto ai bambini e ai ragazzi di passare più tempo a giocare all’ aperto e meno davanti ad uno schermo. Questo consiglio è ancora più valido per coloro che sono già miopi in giovane età. Sono raccomandate almeno 2 ore al giorno trascorse all’ aria aperta, e si consiglia di guardare la televisione ad una distanza maggiore di 2 metri.

La visione a distanza ravvicinata aumenta il rischio di insorgenza e di progressione miopica e anche l’ uso dello smartphone ne influenza lo sviluppo. Se aumentiamo la durata di queste attività abbiamo più probabilità di una crescita della miopia. Gli ultimi tempi, purtroppo condizionati dalla pandemia e dalla didattica a distanza, hanno peggiorato la situazione.

Fare lezione da casa guardando lo schermo del computer ha danneggiato non solo l’ apprendimento ma anche la vista ed entrambi questi danni li pagheremo negli anni a venire, anche quando l’ emergenza sanitaria sarà finita. Ci sono anche altri fattori di rischio, ad esempio se entrambi i genitori sono miopi è facile che anche i figli lo diventino.

I problemi causati dalla crescita delle miopie elevate

Come abbiamo detto, l’ aumento esponenziale della miopia nei prossimi decenni causerà anche un aumento delle miopie elevate, che saranno legate a molti più casi di patologie come il distacco retinico, il glaucoma e la maculopatia.

Visto il numero della popolazione mondiale previsto nel 2050, si capisce che anche una percentuale piccola produrrà dei numeri enormi di persone che avranno dei problemi visivi e delle patologie del sistema visivo.

Considerando anche il progressivo invecchiamento della popolazione, che già di per se aumenta il rischio di queste patologie anche negli emmetropi e negli ipermetropi, si capisce che la sanità sarà fortemente sotto stress a causa di un numero di pazienti elevatissimo.

Per questo motivo è importante intercettare al più presto coloro che hanno una probabilità alta di sviluppare una miopia elevata. In questo modo possiamo intervenire subito e prevenirla, salvaguardando la salute oculare negli anni a venire. 

Perché la miopia aumenta

La refrazione periferica è la condizione refrattiva presente nella periferia della retina. Il defocus periferico è la differenza tra la condizione refrattiva centrale e l’ equivalente sferico periferico. Il fenomeno che provoca l’ aumento della miopia è il defocus ipermetropico periferico, cioè la condizione per cui il potere refrattivo periferico è minore di quello centrale.

L’ occhio miope produce un defocus ipermetropico, mentre quello ipermetrope produce un defocus miopico, che è la condizione opposta. Una lente monofocale negativa per la miopia porta l’ immagine a fuoco sulla fovea della retina, nella zona centrale, ma nella periferia retinica l’ immagine risulta dopo la retina.

Questo fenomeno di defocus induce l’ allungamento del bulbo oculare e di conseguenza la crescita della miopia. Diciamo che il bulbo oculare è stimolato ad allungarsi per riportare le immagini periferiche sulla superficie retinica, ma in questo modo la miopia aumenta e inizia un circolo vizioso di progressione miopica. Per risolvere il problema Hoya ha pensato ad una lente speciale per rallentare la crescita della miopia.

La lente Miyosmart per rallentare la progressione della miopia

La lente Miyosmart di Hoya è il trattamento ottico non invasivo per controllare la progressione miopica. L’ idea di una lente per rallentare la miopia nasce alcuni anni fa e nel 2012 Hoya inizia a sviluppare il progetto e la tecnologia per gestire la progressione della miopia tramite una lente oftalmica.

Nel 2014 inizia un test clinico della durata di 2 anni sui bambini di età compresa tra gli 8 e i 13 anni. I risultati del test dimostrano una riduzione della progressione miopica in media del 60% rispetto all’ uso delle lenti monofocali negative tradizionali.

Nel 2018 le lenti Miyosmart vincono il premio Grand Prize, Grand Award e Special Gold Medal all’ International Exhibition of Inventions di Ginevra. Nel 2020 vincono il premio Silmo D’ Oro nella categoria Vision. La lente Miyosmart produce un defocus miopico che mette a fuoco anche le immagini periferiche sulla retina.

Grazie a questo processo, il bulbo oculare non si allunga o comunque si allunga meno rispetto ad una lente correttiva classica. Miyosmart si basa sulla tecnologia DIMS, cioè su dei segmenti multipli di defocus incorporati nella lente. Al centro della lente si trova la zona nitida, cioè l’ area con il potere correttivo della miopia.

Attorno alla zona nitida c’ è la zona di trattamento, dove ci sono le isole che creano il defocus miopico. Tra ogni piccola isola di defocus si trova comunque la gradazione per lontano, quindi l’ acuità visiva è assicurata anche attraverso la zona di trattamento, in ogni direzione di sguardo. Ogni isola ha un potere sferico di + 3,50 diottrie che modifica la refrazione periferica, controllando l’ aumento della miopia.

Questa innovazione consente di avere davanti alla pupilla sia la zona nitida sia la zona di trattamento. In questo modo i raggi luminosi che formano l’ immagine si trovano a fuoco sia sulla retina centrale sia su quella periferica, quindi si elimina il defocus ipermetropico che fa allungare il bulbo oculare.

La tecnologia DIMS non influisce sulla visione centrale della zona nitida. Il bambino ha sempre la miopia corretta e allo stesso tempo controllata e la visione è eccellente sia con la luce alta sia con la luce scarsa. La sensibilità al contrasto resta elevata e non ci sono difficoltà di adattamento a questa lente.

Miyosmart ha un antiriflesso specifico idrorepellente, che rende la zona di trattamento praticamente invisibile e in perfetta continuità con la zona nitida. Poiché la lente è pensata per i bambini, il suo materiale è molto resistente agli urti, sicuro,affidabile e leggero.

Gli studi clinici dimostrano che Miyosmart riduce la progressione miopica in media del 60% nel corso degli anni, quindi tutela il bambino e il ragazzino dal rischio di sviluppare una miopia grave.

Prescrivere la lente Miyosmart

La lente Miyosmart non va intesa come una lente semplice, ma come un trattamento contro la miopia da continuare nel tempo. Per questo motivo è importante la collaborazione con il medico oculista, che segue il bambino nel corso degli anni controllando anche lo stato di salute dell’ occhio.

Quando attraverso l’ anamnesi emerge il rischio che il bambino sviluppi una miopia elevata durante la crescita, è importante prescrivere subito Miyosmart. Infatti l’ effetto della lente è più efficace quanto prima inizia il trattamento. Miyosmart si può prescrivere a partire dai 6 anni e il suo utilizzo può durare fino ai 18.

Il trattamento può partire anche a 12 o 13 anni, ma in questo caso i benefici sono minori, perché si è già verificato un aumento della miopia non controllato. Diciamo che se prescriviamo questa lente ad un ragazzo quindicenne miope da alcuni anni, otteniamo un risultato minore rispetto a se l’ avessimo prescritta quando era miope a 11 anni.

In quel caso avremmo evitato una parte dell’ aumento miopico. L’ occhiale con le lenti Miyosmart va indossato sempre, proprio perché i benefici si vedono nell’ arco dei mesi e degli anni. Il controllo visivo dal medico oculista si svolge ogni 6 mesi e le lenti si sostituiscono se ci sono delle variazioni di miopia uguali o maggiori di 0,50 diottrie.

Miyosmart nel nostro Centro Ottico

Nel nostro Centro Ottico, Ottica Bianchi Lucia presente a Sarzana dal 1980, trovi le lenti Miyosmart e tutte le informazioni e i consigli su come gestire la miopia nei bambini attraverso gli occhiali realizzati con queste lenti innovative. Siamo un centro ottico Hoya Center, specializzato e autorizzato da Hoya a trattare le lenti Miyosmart.

Puoi contattarci al numero fisso 0187629259, oppure su whatsapp al 3501608897. Inoltre puoi scriverci anche sulle nostre pagine di facebook, instagram e linkedin Ottica Bianchi Lucia. Tuteliamo la vista dei bambini, insieme.

Basta disturbi visivi! Contattaci per una consulenza

About the Author: Ottica Bianchi Lucia

You May Also Like

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *